Adriano Prosperi

Adriano Prosperi

Adriano Prosperi

Nato nel 1939, è professore emerito di Storia moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha insegnato anche nell'Università della Calabria, di Bologna e di Pisa. Si è occupato di storia della riforma e della controriforma, di scoperte geografiche e missioni, di storia delle istituzioni ecclesiastiche e delle idee religiose nel periodo che va dal tardo Medioevo sino alla prima età moderna, soffermandosi sul ruolo dei missionari e sulla storia dell'Inquisizione in Italia. E’ membro dell’Accademia dei Lincei e dell’Accademia degli Intronati. È stato tradotto in inglese, spagnolo, portoghese e tedesco.

Tra le sue opere più significative: Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari (1996); Il Concilio di Trento: una introduzione storica (Einaudi 2001); Dare l'anima. Storia di un infanticidio (Einaudi 2005); Giustizia bendata. Percorsi storici di un'immagine, Cause perse. Un diario civile (Einaudi 2008), Delitto e perdono (Einaudi 2013), La vocazione (Einaudi 2016), Lutero. Gli anni della fede e della libertà (Mondadori 2017).

Adriano Prosperi: Un tempo senza storia
Adriano Prosperi: Il lato sinistro
Adriano Prosperi: Un volgo disperso
Carlo Ginzburg: Giochi di pazienza
Adriano Prosperi: Lutero
Adriano Prosperi: Il seme dell'intolleranza
Adriano Prosperi: Identità
Adriano Prosperi: Cause perse
Adriano Prosperi: Dare l'anima
Adriano Prosperi: Delitto e perdono
Adriano Prosperi: Il concilio di Trento
Adriano Prosperi: La vocazione
Adriano Prosperi: Tribunali della coscienza
Adriano Prosperi: Giustizia bendata
Carlo Ginzburg/Adriano Prosperi: Giochi di pazienza

Video

Alle origini della frattura religiosa - Lectio Magistralis di Adriano Prosperi
"Cancellare dal nostro vocabolario la parola identità" | Conversazione con Adriano Prosperi