News

24 Set 2019

Davide Sisto a Sky TG24

Davide Sisto

Domani 25 settembre 2019, alle 15:00, Davide Sisto parteciperà alla trasmissione Timeline di Sky TG24. Si parlerà di fine vita e dela vicenda di Marco Cappato, che nel febbraio 2017 ha accompagnato dj Fabo, tetraplegico in seguito a un incidente, in una clinica svizzera a morire.

11 Set 2019

Cataloghi Fall 2019 di University of Chicago Press

University of Chicago Press, Fall 2019

Sono disponibili, nella pagina del sito dedicata a University of Chicago Press, il catalogo Fall 2019 e gli highlights in italiano.

11 Set 2019

Davide Sisto a TEDxDarsena

Davide Sisto ha parlato di morte al tempo dei social network a TEDxDarsena. Per guardare la sua conferenza, clicca qui.

04 Set 2019

Antonio Prete al Festivaletteraura di Mantova

Antonio Prete sarà protagonista di tre incontri al Festivaletteratura che si apre oggi a Mantova.

Oggi 4 settembre 2019, alle 17, alla Casa del Mantegna, con Vittoria Facchini. Una mano racconta.
Conosciamo Antonio Prete come studioso e poeta ed è quindi una novità assoluta vederlo protagonista di questo laboratorio ispirato a una favola da lui scritta, e ancora non pubblicata in italiano, La bambina e la luna. E le immagini? Come può esistere un libro per bambini senza immagini? Con l'aiuto dell'illustratrice Vittoria Facchini, i partecipanti aiuteranno il narratore a dare un volto, un colore, il segno di un gesto, un luogo ai personaggi della storia. Non solo la voce, ma anche le mani racconteranno.

Venerdì 6 settembre 2019, alle 21:30, al Conservatorio di Musica Lucio Campiani - Auditorium. Voci dal novecento.
Alcuni ospiti del Festival prestano la voce a poeti "dimenticati" del nostro Novecento. Insieme costruiscono un percorso di testimonianza di autori, testi, parole fondanti di Gesualdo Bufalino, Alberto Cappi, Luigi Di Ruscio, Daria Menicanti, Remo Pagnanelli, Fabrizia Ramondino, Beppe Salvia, Giovanna Sicari.

Domenica 8 settembre, alle 10:00, al Conservatorio di Musica Lucio Campiani - Auditorium, con Massimo Raffaelli. La poesia insegna il necessario.
Che la letteratura sia soprattutto amore per la lingua, Antonio Prete lo ha dimostrato nel corso della sua carriera di insegnante, critico letterario, narratore, poeta e traduttore, dedicandosi con pari sensibilità artistica alle parole proprie e altrui. In occasione dell'uscita della raccolta Tutto è sempre ora, Prete si rimette sulle tracce dei suoi maestri: la folle espressività di Charles Baudelaire, il "vocable" di Edmond Jabès, l'intensità dolorosa di Giacomo Leopardi, la visionarietà di Yves Bonnefoy, la temporalità intima di Mario Luzi. Un dialogo virtuale con i grandi del passato, arricchito dai materiali offerti dall'archivio di Festivaletteratura e dalla presenza dell'amico critico Massimo Raffaeli.

 

04 Lug 2019

Analfabeti sonori di Carlo Boccadoro

Carlo Boccadoro: Analfabeti sonori

È in libreria, pubblicato da Einaudi, il nuovo libro di Carlo Boccadoro: Analfabeti sonori.

Le nuove tecnologie hanno creato una rivoluzione anche nella musica. Come evitare che soffochino la creatività dei compositori e riducano gli ascoltatori all'analfabetismo?

04 Lug 2019

Walter Scheidel alla XXXV Lettura del Mulino

Walter Scheidel: The Great Leveler

Walter Scheidel è l'autore di The Great Leveler. Violence and the History of Inequality from the Stone Age to the Twenty-First Century (Princeton University Press). Il libro sarà prossimamente pubblicato in Italia da Il Mulino.

Sabato 23 novembre 2019 alle ore 11.30, presso l'Aula Magna di Santa Lucia dell'Università di Bologna, in Via Castiglione 36, l'autore terrà una lectio magistralis, in occasione della XXXV Lettura del Mulino, dal titolo Diseguaglianza e violenza nella storia.

 

 

04 Lug 2019

Andrea Pomella è finalista al Premio Napoli 2019

Andrea Pomella: L'uomo che trema

L'uomo che trema di Andrea Pomella è finalista al Premio Napoli 2019. Questa la motivazione della giuria:

"Se è vero che leggiamo romanzi per dilatarci attraverso i pensieri ed i racconti altrui, Andrea Pomella con L’uomo che trema offre al lettore l’occasione di ingrandirsi parecchio, perché ci narra il racconto di un’anima reale, messa completamente a nudo – come sarebbe la nostra in una situazione simile – a causa di una vasta, lunga e profonda depressione. La storia è in forma di autobiografia di un segmento di vita vissuta, ricordata, esplorata nel detto e nel taciuto, nel visibile e nel nascosto. Un tuffo, insomma, in una persona che potremmo essere noi.
In più Pomella ci mette, al di là ma al servizio del contenuto, una lingua chirurgica, scorciata e diretta che va sempre per la via più breve al punto. Non pratica le ombre, ma il taglio netto è questo aiuta la lettura facendola scampare al rischio del gratuito e all’eccesso di colore. C’è insieme, insomma, l’immediatezza e la distanza che la materia pretende se è vero, prendendolo dal testo, che la depressione è il guardare la vita da una tale distanza che tutto si perde tranne un irrilevante puntino, proprio te stesso con l’ infinita quantità di irrinunciabili dettagli."

 

08 Mag 2019

Marco Revelli al Salone del libro 2019

Questi gli appuntamenti di Marco Revelli al prossimo Salone del libro di Torino:

Giovedì 09 Maggio, ore 14:30. Sala Bronzo. Con Gabriele Magrin e Pietro Polito. Un esame delle patologie dell’Italia incivile nella lezione di Gaetano Salvemini, Norberto Bobbio, Alessandro Pizzorno e Giovanni Sartori e un richiamo salutare a quella “questione morale che ha travagliato e travaglia questa nostra Italia”.

Venerdì 10 Maggio, ore 17:00. Sala Argento. Con Marina Lomunno, Bruno Mellano ed Emilia Rossi. In un contesto di allarme sociale quale può essere il ruolo delle figure di garanzia nel tentare di assicurare un’esecuzione penale costituzionalmente orientata alle persone sottoposte a misure restrittive della libertà?

 

08 Mag 2019

Andrea Pomella a Torino

Andrea Pomella, autore di Anni luce (add) e L'uomo che trema (Einaudi) sarà nei prossimi giorni a Torino, in occasione del Salone del libro.

Giovedì 9, alle ore 18, al Lingotto, in Sala Indaco, racconterà come la scrittura autobiografica può diventare racconto in diretta di una presa di coscienza.

Venerdì 10, alle ore 11, incontrerà gli studenti di Palazzo Nuovo, aula 5, nell'ambito del corso di Storia della critica letteraria tenuto dal Prof. Roberto Gilodi.

Domenica 12, ore 20:30, Cinema Massimo. Nell'ambito di Masterclass, ciclo legato alla commistione tra mondo letterario contemporaneo e storia del cinema, parlerà del suo rapporto con il cinema e del suo film più amato, The tree of life di Terrence Malick.

Lunedì 13, ore 11:00, al Lingotto, in Sala Oro, parteciperà all'incontro Adotta uno scrittore.

02 Mag 2019

Gustavo Zagrebelsky, Mai più senza maestri

Il nuovo libro di Gustavo Zagrebelsky, Mai più senza maestri (Il Mulino) sarà lanciato a Torino, al prossimo Salone del libro. Venerdì 10 maggio alle 12.30 in Sala Azzurra.